• 275549 dante peterlinWEB
  • DSCF2916 020 20
  • DSCF2925 010 10
  • DSCF9230 7
  • DSCF9252 21
  • DSCF9259 26
  • DSCF9267 29
  • DSCF9276 34
  • DSCF9287 39
  • DSCF9295 45
  • DSCF9303 50
  • DSCF9347 75
  • DSCF9362 85
  • DSCF9363 86
  • DSCF9364 87
  • DSCF9381 95
  • DSCF9389 98
  • DSCF9397 101
  • DSCF9401 103
  • DSCF9407 106
  • DSCF9415 112
  • DSCF9425 117
  • DSCF9426 118
  • DSCF9432 121
  • DSCF9434 122
  • DSCF9436 123
  • DSCF9438 124
  • DSCF9560 7
  • DSCF9577 10
  • DSCF9590 15
  • DSCF9595 18
  • DSCF9616 27
  • DSCF9620 30
  • DSCF9637 1
  • DSCF9676 12
  • DSCF9686 14
  • DSCF9698 22
  • DSCF9709 28
  • DSCF9712 29
  • DSCF9722 34
  • DSCF9727 39
  • DSCF9749 51
  • DSCF9769 63
  • DSCF9790 70
  • Sfruz DSCF0013 23
  • Sfruz DSCF0016 25
  • Sfruz DSCF0027 30
  • Sfruz DSCF9993 17
  • Brez DSCF0082 2
  • Brez DSCF0097 8
  • Nanno DSCF0021 16
  • Nanno DSCF0024 18
  • Nanno DSCF0025 19
  • Nanno DSCF0043 24
  • Nanno DSCF0050 28
  • Nanno DSCF0073 47
  • Nanno DSCF0093 62
  • Nanno DSCF0105 73
  • Nanno DSCF0149 102
  • Nanno DSCF0209 136
  • Nanno DSCF0211 138
  • Nanno DSCF0213 140
  • Nanno DSCF0214 141
  • Nanno DSCF0217 144
  • Nanno DSCF0228 150
  • Nanno DSCF0254 160
  • Nanno DSCF0260 163
  • Nanno DSCF0262 165
  • 7.DSCF0301 3
  • 7.DSCF0315 11
  • 7.DSCF0332 21
  • 7.DSCF0358 36
  • 7.DSCF0364 40
  • 7.DSCF0394 55
  • 8.DSCF0439 2
  • 8.DSCF0447 3
  • 8.DSCF0456 10
  • 8.DSCF0460 12
  • 8.DSCF0480 17
  • 8.DSCF0485 18
  • 8.DSCF0503 25
  • 8.DSCF0509 27
  • 8.DSCF0510 28
  • 8.DSCF0514 32
  • 8.DSCF0518 33
  • 8.DSCF0536 44
  • 8.DSCF0545 48
  • 8.DSCF0556 51
  • 8.DSCF0567 55
  • 8.DSCF0577 57
  • 8.DSCF0594 66
  • 8.DSCF0600 1
  • 8.DSCF0610 74
  • 8.DSCF0611 75
  • 8.DSCF0614 76
  • 8.DSCF0641 91
  • 8.DSCF0659 97
  • 8.DSCF0670 103
  • 9.DSCF0721 24
  • 9.DSCF0727 27
  • 9.DSCF0733 30
  • 9.DSCF0755 40
  • 9.DSCF0766 47
  • 9.DSCF0781 54
  • 9.DSCF0808 66
  • 9.DSCF0819 73
  • 9.DSCF0826 77
  • 9.DSCF0848 92
  • 9.DSCF0871 103
  • 9.DSCF0909 119
  • 9.DSCF0917 125
  • 9.DSCF0921 128
  • 9.DSCF0931 136
  • 9.DSCF0935 137
  • 9.DSCF0974 167
  • 9.DSCF0983 171
  • 9.DSCF1002 176
  • 9.DSCF1061 204
  • 9.DSCF1073 213
  • 9.DSCF1086 223
  • 10.DSCF1109 4
  • 10.DSCF1179 48
  • 10.DSCF1182 51
  • 10.DSCF1193 59
  • 10.DSCF1221 78
  • 10.DSCF1243 90
  • 11.DSCF1315 19
  • 11.DSCF1329 23
  • 11.DSCF1336 26
  • 11.DSCF1356 35
  • 11.DSCF1338 27
  • 11.DSCF1358 36
  • 11.DSCF1361 38
  • 11.DSCF1364 39
  • 11.DSCF1372 44
  • 11.DSCF1395 56
  • 11.DSCF1407 59
  • 11.DSCF1413 61
  • 11.DSCF1479 93
  • 11.DSCF1489 97
  • 11.DSCF1536 116
  • 11.DSCF1581 133
  • 11.DSCF1597 139
  • 11.DSCF1598 140
  • 12.DSCF2298 4
  • 12.DSCF2326 22
  • 12.DSCF2357 39
  • 12.DSCF2327 23
  • 12.DSCF2370 48
  • 12.DSCF2380 54
  • 12.DSCF2398 62
  • 13.DSCF2475 18
  • 13.DSCF2579 67
  • 13.DSCF2595 73
  • 13.DSCF2612 82
  • DSCF9457 4
  • DSCF9461 5
  • DSCF9468 11
  • DSCF9472 14
  • DSCF9475 15
  • DSCF9494 23
  • DSCF9505 29
  • DSCF9508 32
  • DSCF9511 36
  • DSCF9519 40
  • DSCF9541 53
  • locandina per comuni 2021 WEB

VIAGGIO NELL'INFERNO NOVITA' 2021

... E USCIREMO A RIVEDER LE STELLE
Tredici incontri dedicati all'Inferno di Dante.

DEBUTTO NELL’ESTATE 2021 IN VAL DI NON ALL’INTERNO DELLA RASSEGNA ESTIVA "IN VIAGGIO CON..." DELLA COMUNITÀ DELLA VAL DI NON.

PROPOSTA ANCORA DISPONIBILE.

Vai al calendario

Ph. Francesca Dusini.

“Se tu segui tua stella,
non puoi fallire a glorïoso porto,
se ben m’accorsi ne la vita bella;
e s’io non fossi sì per tempo morto,
veggendo il cielo a te così benigno,
dato t’avrei a l’opera conforto."
Inferno, XV, 55-60.

Leggi tutto

VIAGGIO NELL’INFERNO.
E usciremo a riveder le stelle…
Tredici incontri dedicati all’Inferno di Dante.

Il ciclo prevede i seguenti titoli:
1. Nel mezzo del cammin di nostra vita. Sotto il cielo di Dante (canto I)
2. Oltre la porta (canto III)
3. Francesca e Paolo (canto V)
4. La profezia di Ciacco (canto VI)
5. La profezia di Farinata (canto X)
6. Pier della Vigna. La macchina del fango (canto XIII)
7. I simoniaci (canto XIX)
8. I barattieri. Una tangentopoli ante litteram - Prima parte (canto XXI)
9. I barattieri. Una tangentopoli ante litteram - Seconda parte (canto XXII)
10. L'ultimo viaggio di Ulisse (canto XXVI)
11. Guido da Montefeltro. Un consigliere di frode (canto XXVII)
12. Il conte Ugolino (canto XXXIII)
13. Inferno 2.0 - Dante nel nostro tempo

In ciascun incontro, la lettura del canto è preceduta da un momento di approfondimento e di riflessione. Nell’ottica dello slow theatre, quando possibile si cerca di allargare l'esperienza della lettura pubblica anche ai “Malebranche”, un gruppo di ‘volontari della cultura’ che, dopo aver seguito un breve percorso formativo dedicato allo studio dell’Inferno di Dante e all’apprendimento dei primi rudimenti della dizione e della lettura espressiva, sono messi nella condizione di prendere parte come lettori ai tredici appuntamenti del ciclo.


PRESENTAZIONE - da comunicato stampa di presentazione del ciclo.

“Salperemo esplorando il cielo di Dante, quello che lo sovrastava nella notte dello smarrimento nella selva oscura. Sarà una serata particolarmente varia, in cui porremo le basi del viaggio, stabiliremo le coordinate di partenza e, anche con l’aiuto di un esperto di astronomia, ci riempiremo gli occhi con le luci delle stelle, delle quali ci rimarrà solo il ricordo dopo che ci saremo addentrati nella cavità infernale. Poi, già nel secondo incontro, varcheremo la soglia dell’Inferno: «Per me si va nella città dolente…» - canto III. La prima schiera di anime dannate che incontreremo sarà quella degli ignavi, che Gramsci avrebbe forse chiamato degli indifferenti e per cui non avrebbe provato, come Dante, nessuna pietà: «Credo che vivere voglia dire essere partigiani». La poesia di Dante va senz’altro compresa contestualizzandola storicamente in maniera seria e rigorosa, ma può aiutarci a leggere l’oggi, a creare collegamenti. Questo approccio, volto a connettere Dante con altri grandi uomini della storia e anche con l’attualità più prossima, caratterizzerà tutto il nostro ‘viaggio’. Così, la tragica storia di Pier della Vigna - canto XIII - ci porterà a riflettere anche su quel meccanismo malato che oggi chiameremmo ‘macchina del fango’; dalla bolgia dei barattieri - canti XXI e XXII, ai quali dedicheremo ben due incontri, creando una sorta di spettacolo in due tempi - saremo catapultati nella Firenze del 1299, scossa da una tangentopoli ante litteram tanto simile a quella che ha scosso l’Italia nel 1992; poi scopriremo che la riflessione sulle potenzialità straordinarie dell’intelletto umano e sulla necessità di farlo sempre guidare dalla «virtù» - che Dante fa nel canto dedicato ad Ulisse, il XXVI - era tragicamente attuale anche nel 1945 quando venivano sganciate le bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki ed è urgente anche oggi, mentre siamo impegnati in una lotta durissima contro una pandemia che solo con l’aiuto della scienza potremo vincere. Sono alcune tappe di un ‘viaggio’ che ci porterà ad approfondire una decina di canti dell’Inferno: oltre a quelli già menzionati, il VI e il X, dedicati alle profezie di Ciacco e Farinata, che coinvolgono personalmente l’esule Dante; il canto XIX dedicato ai simoniaci, alias gli uomini di chiesa corrotti; il canto XVII dedicato al consigliere di frode Guido da Montefeltro; infine, il canto XXXIII, in cui è narrata la storia del Conte Ugolino. E anche l’ultima serata sarà molto particolare, portandoci ad esplorare l’idea di Inferno nella poesia contemporanea.”

2021 - luglio/agosto - VAL DI NON (TN) - DEBUTTO
Presentato per la prima volta dal vivo come ciclo di tredici incontri nell'ambito della rassegna estiva "In viaggio con..." della Comunità della Val di Non.

CREDITI
VIAGGIO NELL’INFERNO è presentato per la prima volta dal vivo nell’estate 2021 all’interno dell’ XI edizione di “IN VIAGGIO CON…”, rassegna di lezioni-spettacolo dedicate ad un’opera letteraria promossa dalla Comunità della Valle di Non.


CREDITI LUGLIO-AGOSTO 2021 / IN VIAGGIO CON… / XI EDIZIONE


VIAGGIO NELL’INFERNO
E usciremo a riveder le stelle…
Tredici incontri dedicati all’Inferno di Dante.
1 luglio - 12 agosto 2021


Voci recitanti:
ELENA GALVANI E JACOPO LAURINO
con la partecipazione degli allievi del seminario di lettura espressiva “I malebranche”: Alessandra Bertagnolli, Ciro Borriello, Donatella Cicolini, Anna Endrizzi, Nicola Endrizzi, Francesca Inama, Lia Inama, Chiara Leonardi, Giuseppe Manca, Maria Cristina Menapace, Paola Musumeci, Licia Nicoli, Maria Pellegrini, Sonia Petteni, Nadia Sandri, Saverio Sculli, Paola Tullio, Manuel Turcano, Margherita Valentini, Clarissa Visintainer, Grazia Zanon.

Accompagnamento musicale a cura della
SCUOLA MUSICALE CELESTINO ECCHER:
violoncello - Ivo Brigadoi;
tastiere - Massimo Faes;
chitarra e voce - Loris Ghezzi;
percussioni - Mattia Menapace.

Tecnici audio, luci e video:
Leonardo Colizzoli, Loris Ghezzi, Sofia Ghezzi, Giovanni Molinari - ADM SERVICE e Matteo Rosati, Lorenzo Graiff - FILODRAMMATICA AMICIZIA DI ROMENO.

Documentazione foto e video:
Francesca Dusini e Marco Rauzi - ANANAS VIDEO.

Ideazione del format “IN VIAGGIO CON ...”:
ASSESSORATO ALLA CULTURA DELLA COMUNITÀ DELLA VAL DI NON.

Direzione artistica:
GRUPPO TEATRALE “MORENO CHINI” e STRADANOVA SLOW THEATRE.

Organizzazione dei percorsi formativi sul territorio:
ASSOCIAZIONE PONTI.


IL CICLO È PRODOTTO DA
la Comunità della Val di Non
con la collaborazione di
Gruppo Teatrale “Moreno Chini”, Associazione Ponti, Stradanova Slow Theatre e Scuola di musica Celestino Eccher,
e dei Comuni di Borgo d’Anaunia, Cavareno, Contà, Cles, Denno, Novella, Predaia, Romeno, Ronzone, Ruffré-Mendola, Sporminore, Sfruz, Ville d’Anaunia,
con il contributo di
Fondazione CARITRO.


DATE

1 luglio, giovedì | ore 21.00.
NEL MEZZO DEL CAMMIN DI NOSTRA VITA. SOTTO IL CIELO DI DANTE (canto I).
Predaia, fraz. di Vervò - Parco archeologico San Martino (in caso di maltempo, sala polifunzionale).

6 luglio, martedì | ore 21.00. (Rimandato a mercoledì 7 per sovrapposizione con semifinale UEFA EURO 2020).
OLTRE LA PORTA (canto III).
Cles - Piazza C. Battisti (in caso di maltempo, Cinema Teatro).

8 luglio, giovedì | ore 21.00.
FRANCESCA E PAOLO (canto V).
Borgo d’Anaunia, fraz. di Malosco - Località fontanelle.

13 luglio, martedì | ore 21.00.
LA PROFEZIA DI CIACCO (canto VI).
Sfruz - Parco comunale (in caso di maltempo, sala polifunzionale).

15 luglio, giovedì | ore 21.00.
LA PROFEZIA DI FARINATA (canto X).
Novella, località Arsio - Casa Corazza in p.zza Stefano Zuech, cortile interno (in caso di maltempo, Brez, Sala polifunzionale San Giovanni).

20 luglio, martedì | ore 21.00.
PIER DELLA VIGNA. LA MACCHINA DEL FANGO (canto XIII).
Ville d'Anaunia - Castel Nanno (in caso di maltempo, sala interna).

22 luglio, giovedì | ore 21.00.
I SIMONIACI (canto XIX).
Ronzone - Giardino della rosa (in caso di maltempo, sala all’ultimo piano del Municipio).

27 luglio, martedì | ore 21.00.
I BARATTIERI. UNA TANGENTOPOLI ANTE LITTERAM - PRIMA PARTE (canto XXI).
Ruffré-Mendola, fraz. Passo Mendola - Salone della Villa Imperiale.

29 luglio, giovedì | ore 21.00.
I BARATTIERI. UNA TANGENTOPOLI ANTE LITTERAM - SECONDA PARTE (canto XXII).
Sporminore - Palazzi Spaur (in caso di maltempo, località Pineta).

3 agosto, martedì | ore 21.00.
L'ULTIMO VIAGGIO DI ULISSE (canto XXVI).
Denno - Piazzetta Belfanti (in caso di maltempo, Auditorium del Polo Scolastico).

5 agosto, giovedì | ore 21.00.
GUIDO DA MONTEFELTRO. UN CONSIGLIERE DI FRODE (canto XXVII).
Contà, fraz. di Terres - Castello di Terres (in caso di maltempo, Teatro comunale di Cunevo).

10 agosto, martedì | ore 21.00.
IL CONTE UGOLINO (canto XXXIII).
Romeno - Piazza padre Luigi Graiff (in caso di maltempo, Auditorium della scuola primaria, via Monsignor Luigi Rosati, 1).

12 agosto, giovedì | ore 21.00.
INFERNO 2.0 - DANTE NEL NOSTRO TEMPO - Viaggio agli Inferni del secolo di Dino Buzzati.
Cavareno - Parco alla Pineta di Cavareno, anfiteatro naturale (in caso di maltempo, sala della Cassa Rurale).

Servizio di prenotazione chiamando il numero 0463/601611 in orario di ufficio, a partire dal 14 giugno 2021.


PROGETTI COLLATERALI

LA VITA DI DANTE ALIGHIERI SCRITTA DA GIOVANNI BOCCACCIO... LETTA AL TELEFONO!
Con un gruppo di utenti, operatori e volontari del Centro di Salute Mentale di Cles e Mezzolombardo: Nada Bakhos, Donatella Cicolini, Anna Maria Dell’Eva, Vito Manto, Valentina Nicolini, Giorgio Ruatti, Alessandra Slucca, Mattia Tezzon, Graziano Tramonti.

PROGRAMMA (telefonando tra le 18 e le 19 nelle date e ai numeri indicati):

LA NASCITA E GLI STUDI DI DANTE
5 luglio (3517363029-Mattia Tezzon) / 19 luglio (3515704275-Vito Manto) / 2 agosto (3515704275-Vito Manto).

L’AMORE PER BEATRICE
6 luglio (3515704275-Nada Bakhos) / 20 luglio (3515704275-Nada Bakhos) / 3 agosto (3515704275-Nada Bakhos).

LA MORTE DI BEATRICE
7 luglio (3515704275-Donatella Cicolini) / 21 luglio (3515704275-Donatella Cicolini) / 4 agosto (3515704275-Donatella Cicolini).

IL MATRIMONIO DI DANTE
8 luglio (3517363029-Graziano Tramonti) / 22 luglio (3517363029-Graziano Tramonti) / 5 agosto (3517363029-Graziano Tramonti).

CURE FAMILIARI E PUBBLICHE DI DANTE
9 luglio (3517363029-Mattia Tezzon) / 23 luglio (3515704275-Donatella Cicolini) / 6 agosto (3515704275-Giorgio Ruatti).

FATTEZZE E COSTUMI DI DANTE
12 luglio (3515704275-Vito Manto) / 26 luglio (3515704275-Donatella Cicolini) / 9 agosto (3515704275-Vito Manto).

L’ESILIO DI DANTE
13 luglio (3515704275-Giorgio Ruatti) / 27 luglio (3515704275-Giorgio Ruatti) / 10 agosto (3515704275-Giorgio Ruatti).

CARATTERE DI DANTE
14 luglio (3517363029-Valentina Nicolini) / 28 luglio (3517363029-Valentina Nicolini) / 11 agosto (3515704275-Valentina Nicolini).

LA MORTE DI DANTE
15 luglio (3515704275-Anna Maria Dell’Eva) / 29 luglio (3515704275-Anna Maria Dell’Eva) / 12 agosto (3515704275-Anna Maria Dell’Eva).

GLI ULTIMI TREDICI CANTI DEL PARADISO
16 luglio (3515704275-Alessandra Slucca) / 30 luglio (3515704275-Alessandra Slucca) / 13 agosto (3515704275-Alessandra Slucca).



AUDIOLIBRO DIFFUSO
Oltre alle serate dal vivo, è possibile ascoltare i canti dell’Inferno con il proprio cellulare attraverso vari QR Code disseminati nella valle:

CANTO I - Fraz. Dardine, Predaia - Chiesetta di San Marcello - Lettura di Jacopo Laurino.

CANTO III - Cles - Chiesetta di San Vigilio di Pez - Lettura di Elena Galvani.

CANTO V - Fraz. Fondo, Borgo d’Anaunia - Lago Smeraldo - Lettura di Jacopo Laurino e Elena Galvani.

CANTO VI - Sfruz - Parco comunale - Frammento dallo spettacolo Il folle volo, con Paolo Bertagnolli, Barbara Facchini e Flavio Torresani.

CANTO X - Fraz. Arsio, Novella - Piazza Stefano Zuech - Frammento dallo spettacolo Il folle volo, con Paolo Bertagnolli, Barbara Facchini e Flavio Torresani.

CANTO XIII - Fraz. Nanno, Ville d’Anaunia - Piazza di San Biagio - Frammento dallo spettacolo Il folle volo, con Paolo Bertagnolli, Barbara Facchini e Flavio Torresani.

CANTO XIX - Ronzone - Giardino della rosa - Frammento dallo spettacolo Il folle volo, con Paolo Bertagnolli, Barbara Facchini e Flavio Torresani.

CANTO XXI - Fraz. Ruffré, Ruffré-Mendola - loc. Mas de la Val, Laghetti - Lettura di Teresita Fabris.

CANTO XXII - Sporminore - Piazza Anaunia - Lettura di Toni Comello.

CANTO XXVI - Denno - Chiesetta di Sant’Agnese - Lettura di Jacopo Laurino e Elena Galvani.

CANTO XXVII - Fraz. Terres, Contà - Biblioteca - Frammento dallo spettacolo Il folle volo, con Paolo Bertagnolli, Barbara Facchini e Flavio Torresani.

CANTO XXXIII - Romeno - Piazza G. B. Lampi - Frammento dallo spettacolo Il folle volo, con Paolo Bertagnolli, Barbara Facchini e Flavio Torresani.

SONETTI - Cavareno - Piazza G. Prati - Tanto gentile e tanto onesta pare / Lettura di Elena Galvani - Guido, i’ vorrei che tu e Lapo ed io / Lettura di Jacopo Laurino.



2021 - luglio/agosto - ROVERETO (TN)
Presentato come ciclo di tre incontri nei parchi Corna Calda di Lizzana e alla Ruina di Marco all’interno del programma Rovereto Estate 2021.

CREDITI
VIAGGIO NELL’INFERNO è presentato nell’estate 2021 come ciclo di tre incontri intitolato DANTE NOSTRO CONTEMPORANEO nei parchi Corna Calda di Lizzana e alla Ruina di Marco all’interno del programma Rovereto Estate 2021.


CREDITI LUGLIO-AGOSTO 2021 / ROVERETO ESTATE 2021


DANTE NOSTRO CONTEMPORANEO
1321-2021
16 luglio - 26 agosto 2021


Voci recitanti:
ELENA GALVANI E JACOPO LAURINO.

Accompagnamento musicale: al violoncello, Ivo Brigadoi (nella serata del 16 luglio 2021); alla chitarra, Fabrizia Dalpiaz (nella serata del 30 luglio 2021); “Aria Harps” del CDM - Centro Didattico MusicaTeatroDanza di Rovereto, con alle arpe Silvia Cagol, Federica Miorandi, Caterina Azzolini, Maria Riccadonna e alle percussioni Marianna Fornasa (nella serata del 26 agosto 2021).

Tecnico audio e luci:
Andrea Fornasa.


IL CICLO È PRODOTTO DA
il Comune di Rovereto
in collaborazione con
il Gruppo Teatrale “Moreno Chini” e Stradanova Slow Theatre.


DATE

16 luglio, venerdì | ore 20.00.
FRANCESCA E PAOLO (canto V).
Lizzana - Parco Corna Calda.

30 luglio, venerdì | ore 20.00.
L’ULTIMO VIAGGIO DI ULISSE (canto XXVI).
Lizzana - Parco Corna Calda.

26 agosto, giovedì | ore 20.00.
IL CONTE UGOLINO (canto XXXIII).
Marco - Parco alla Ruina.


PRESENTAZIONE

La tradizione della lectura Dantis esiste dal 1300, da quando Giovanni Boccaccio, a Firenze, cominciò a leggere e a commentare davanti a un pubblico i canti della Divina Commedia. Da allora quella tradizione non si è mai persa. Ciclicamente è ritornata. E in altri luoghi e in altre epoche pubblici diversi si sono raccolti per ascoltare le parole di Dante come fossero quelle di un loro poeta contemporaneo. Un poeta lontano, certo da contestualizzare storicamente in maniera seria e rigorosa, ma che può sempre aiutarci a leggere l’oggi.
Bastano due leggii, due voci - una maschile e una femminile - un po’ di musica e la parola di Dante. Ogni sera un canto dell’Inferno. Prima il commento, poi la lettura. E i versi tornano a risuonare - “la bocca mi basciò tutto tremante”… “de’ remi facemmo ali al folle volo”… “la bocca sollevò dal fiero pasto”… - e i grandi personaggi riprendono vita.



2021 - luglio - TRENTO (TN)
Presentato come ciclo di quattro incontri nei Giardini di Piazza Dante a Trento all’interno di un programma dedicato al monumento dantesco di Trento.

CREDITI
VIAGGIO NELL’INFERNO è presentato nell’estate 2021 come ciclo di quattro incontri intitolato NELLA SELVA DI PIAZZA DANTE nei Giardini di Piazza Dante a Trento.


CREDITI LUGLIO 2021 / TRENTO


NELLA SELVA DI PIAZZA DANTE
Monumenti, idee, anniversari.
7 - 28 luglio 2021


Voci recitanti:
ELENA GALVANI E JACOPO LAURINO.

Interventi storici a cura di
TOMMASO BALDO, LUCA CARACRISTI, FABRIZIO RASERA, ELENA TONEZZER.

Coordinamento:
ELENA TONEZZER.

Tecnici audio e luci:
Leonardo Colizzoli, Loris Ghezzi, Sofia Ghezzi - ADM SERVICE.


IL CICLO È PRODOTTO DA
la Fondazione Museo storico del Trentino e il Comune di Trento
in collaborazione con
il Gruppo Teatrale “Moreno Chini” e Stradanova Slow Theatre.


DATE

Tutti gli incontri hanno luogo nei Giardini di Piazza Dante, nei pressi della Palazzina Liberty. In caso di pioggia: spazio interno del Liber Cafè (al piano terra della palazzina Liberty) nel rispetto delle normative anti Covid vigenti.

7 luglio, mercoledì | ore 18.00.
LA PROFEZIA DI CIACCO (canto VI).
Introduzione storica di Luca Caracristi, sul tema “Un parco di storie, da fiume a giardino”.

14 luglio, mercoledì | ore 18.00.
LA PROFEZIA DI FARINATA (canto X).
Introduzione storica di Tommaso Baldo, sul tema “Il monumento di Dante, ombelico del mondo”.

21 luglio, mercoledì | ore 18.00.
I SIMONIACI (canto XIX).
Introduzione storica di Fabrizio Rasera, sul tema “I volti di Dante. Conflitti politici e culturali intorno al grande simbolo unitario”.

28 luglio, mercoledì | ore 18.00.
GUIDO DA MONTEFELTRO. UN CONSIGLIERE DI FRODE (canto XXVII).
Introduzione storica di Elena Tonezzer, sul tema “Fantasmi di bronzo, monumenti civili in Tirolo prima della Grande Guerra”.


PRESENTAZIONE

Nel 2021 Dante Alighieri è celebrato soprattutto perché si contano 700 anni dalla sua morte. A Trento si festeggia anche un altro anniversario, quello del grande monumento che, esattamente 125 anni fa, venne dedicato al Poeta della Divina Commedia.
Dal 1896, la colossale statua firmata da Cesare Zocchi saluta chi arriva in città con il treno e sono centinaia le fotografie di manifestazioni, feste ed eventi organizzati ai suoi piedi.
Perché venne eretta una statua dedicata a Dante proprio a Trento? Come era il parco in cui venne posta? Aveva un significato politico?
La Fondazione Museo storico del Trentino, in collaborazione con il Comune di Trento, dedica alle storie legate al monumento una mostra ospitata nel parco di piazza Dante da giovedì 1 luglio.
Ogni mercoledì di luglio, alle ore 18, nei pressi della Palazzina Liberty del parco di piazza Dante, sarà approfondito un aspetto della storia della piazza, del monumento, del suo uso simbolico e del rapporto con altri monumenti eretti in Tirolo. In ogni appuntamento sarà anche possibile ascoltare l’analisi e la lettura di un canto dell’Inferno curate da Elena Galvani e Jacopo Laurino di Stradanova Slow Theatre.

IL PERCORSO NELL’INFERNO A CURA DI ELENA GALVANI E JACOPO LAURINO.

Un breve percorso alla ricerca dei fili che collegano quattro fra i canti più ‘politici’ dell’Inferno: VI, X, XIX, XXVII.
La storia contemporanea irrompe nella Divina Commedia nel canto VI dell’Inferno, quando Dante incontra, fra i golosi, il primo dannato fiorentino. Ciacco ‘fotografa l’oggi’ e prevede i fatti che accadranno nelle settimane e nei mesi immediatamente successivi al viaggio oltremondano di Dante. E, senza farne il nome, evoca un personaggio che lavora nell’ombra, manovrando le violente lotte di parte che dilaniano Firenze. Farinata, nel canto X, completa il mosaico, aggiungendo tasselli di storia appartenenti sia ad un passato che ad un futuro più remoti e preannunciando l’irrevocabilità dell’esilio di Dante. Ma quell’oscuro personaggio evocato da Ciacco inizia a profilarsi nel canto XIX, nella bolgia dei simoniaci, seppur attraverso le parole di un papa dannato che profetizza la dannazione di un suo successore. Nel canto XXVII, finalmente, papa Bonifacio VIII salta sulla ribalta del dramma medievale, come un Mefistofele ante litteram nascosto sotto le bianche vesti papali, capace di ingannare e corrompere l’animo di uno dei condottieri e uomini politici più intelligenti e influenti del 1200: Guido da Montefeltro.



2021 - gennaio/marzo - DIRETTA FACEBOOK SULLA PAGINA DELLA CGIL UMBRIA - PRE-DEBUTTO
Prima di essere presentato dal vivo nell’estate del 2021, VIAGGIO NELL’INFERNO è stato presentato durante la pandemia di COVID-19 come ciclo di dieci incontri online all’interno della rassegna “Happy hour-alcool free” della SPI-CGIL Alto Tevere.

CREDITI
VIAGGIO NELL’INFERNO è presentato online nell’inverno 2021 durante la pandemia di COVID-19 come ciclo di dieci incontri intitolato OMAGGIO A DANTE all’interno della rassegna “Happy hour-alcool free” della SPI-CGIL Alto Tevere.


CREDITI GENNAIO-MARZO 2021 / FACEBOOK CGIL UMBRIA


OMAGGIO A DANTE
26 gennaio – 30 marzo 2021


Voci recitanti:
ELENA GALVANI E JACOPO LAURINO.

Commento storico:
AMEDEO ZUPI.

Con la partecipazione di
Patrizia Venturini (segretaria generale Lega Spi Cgil dell'Alto Tevere), Filippo Ciavaglia (segretario generale Cgil Umbria), Domenico Maida (segretario generale Flc Cgil dell’Umbria), Ivana Galli (segretaria confederale della Cgil), Fabrizio Fratini, Giuliana Renelli e Vanda Scarpelli (Camera del Lavoro di Perugia), Matias Cravero (Cgil - Rete degli Studenti Medi Umbria), Placido Rizzotto.

Modera:
FABRIZIO RICCI (ufficio stampa Cgil Umbria).


IL CICLO È PRODOTTO DA
SPI-CGIL Alto Tevere e CGIL di Perugia
in collaborazione con
FLC-CGIL, sindacato della scuola, Rete degli Studenti Medi di Perugia, Gruppo Teatrale “Moreno Chini” e Stradanova Slow Theatre.


DATE

In diretta facebook sulla pagina della CGIL UMBRIA.

26 gennaio, martedì | ore 18.00.
LA FIRENZE DI DANTE (commento storico di Amedeo Zupi).

2 febbraio, martedì | ore 18.00.
ODIO GLI INDIFFERENTI (canto III).

9 febbraio, martedì | ore 18.00.
LA PROFEZIA DI CIACCO (canto VI).

16 febbraio, martedì | ore 18.00.
LA PROFEZIA DI FARINATA (canto X).

23 febbraio, martedì | ore 18.00.
PIER DELLA VIGNA. LA MACCHINA DEL FANGO (canto XIII).

2 marzo, martedì | ore 18.00.
I SIMONIACI (canto XIX).

9 marzo, martedì | ore 18.00.
I BARATTIERI. UNA TANGENTOPOLI ANTE LITTERAM (canto XXI).

16 marzo, martedì | ore 18.00.
L'ULTIMO VIAGGIO DI ULISSE (canto XXVI).

23 marzo, martedì | ore 18.00.
GUIDO DA MONTEFELTRO. UN CONSIGLIERE DI FRODE (canto XXVII).

30 marzo, martedì | ore 18.00.
IL CONTE UGOLINO (canto XXXIII).

Il ciclo OMAGGIO A DANTE è stato preceduto, nel novembre 2020, da un incontro isolato (sempre online all’interno della rassegna “Happy hour-alcool free” della SPI-CGIL Alto Tevere) dedicato al canto V dell’Inferno:
17 novembre 2020, martedì | ore 18.00.
IL V DELL’INFERNO


PRESENTAZIONE - da comunicato stampa a conclusione del ciclo.

Un appuntamento fisso: tutti i martedì all’ora dell’aperitivo. Un luogo dove incontrarsi, anche se virtualmente: la pagina facebook della CGIL UMBRIA. Una comunità di persone che è andata via via ingrandendosi, unita da un obiettivo comune: scoprire cosa può avere da dire oggi la poesia di Dante, a settecento anni dalla morte del Poeta. Questi gli ingredienti del ciclo di dieci appuntamenti intitolato OMAGGIO A DANTE e dedicato alla prima cantica della Divina Commedia.
Prima di intraprendere il ‘viaggio’ nell’Inferno, un primo incontro è servito per inquadrare storicamente l’opera: Amedeo Zupi - che anche in tutti gli incontri successivi si è occupato di integrare la lettura poetica con brevi approfondimenti storici - ha ricostruito le vicende politiche e la situazione sociale della Firenze di Dante. Poi, già nel secondo incontro, si è varcata la soglia dell’Inferno, con la guida dei due attori e interpreti danteschi Elena Galvani e Jacopo Laurino: “Per me si va nella città dolente…” - canto III. La prima schiera di anime dannate è quella degli ignavi, che Gramsci avrebbe forse chiamato degli indifferenti e per cui non avrebbe potuto provare, come Dante, nessuna pietà: “Credo che vivere voglia dire essere partigiani”. La poesia di Dante va senz’altro compresa contestualizzandola storicamente in maniera seria e rigorosa, ma può aiutarci a leggere l’oggi, a creare collegamenti. Questo approccio, volto a connettere Dante con altri grandi uomini della storia e anche con l’attualità più prossima, ha caratterizzato tutto il ciclo. Così, la riflessione sull’indifferenza contenuta nel terzo canto dell’Inferno è stata illuminata anche dalle parole di Gramsci; la tragica storia di Pier della Vigna - canto XIII - ha aiutato a riflettere su quel meccanismo malato che oggi chiameremmo “macchina del fango”; dalla bolgia dei barattieri - canti XXI e XXII - si è stati catapultati nella Firenze del 1299, scossa da una tangentopoli ante litteram che si è rivelata tanto simile alla tangentopoli che ha scosso l’Italia nel 1992; e si è scoperto che la riflessione sulle potenzialità straordinarie dell’intelletto umano e sulla necessità di farlo sempre guidare dalla “virtù” - che Dante fa nel canto dedicato ad Ulisse, il XXVI - era attuale anche nel 1945 quando venivano sganciate le bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki ed è urgente anche oggi, mentre siamo impegnati in una lotta durissima contro una pandemia che solo con l’aiuto della scienza potremo vincere.
Tappa dopo tappa, il viaggio nell’Inferno, partendo dal terzo canto è approdato al canto trentatreesimo, in cui è narrata la storia del Conte Ugolino. Nelle tappe intermedie, sono stati approfonditi una decina di canti: oltre a quelli già menzionati, il VI e il X, dedicati alle profezie di Ciacco e Farinata, che coinvolgono personalmente l’esule Dante; il canto XIX dedicato ai simoniaci, alias gli uomini di chiesa corrotti; il canto XVII dedicato al consigliere di frode Guido a Montefeltro.
Semplice la struttura di ogni incontro, della durata di circa un’ora: gli attori Elena Galvani e Jacopo Laurino, dopo aver fornito agli ascoltatori le chiavi necessarie per comprendere e ‘attualizzare’ le terzine dantesche - coadiuvati, come già detto, da Amedeo Zupi nell’inquadramento storico della poesia - davano lettura del canto commentato.
Vera sorpresa, la straordinaria partecipazione del pubblico, sempre più numeroso e sempre più partecipe con commenti in chat.

Viaggio nell'Inferno - locandina estate 2021 - SCARICA

Viaggio nell'Inferno - cartolina estate 2021 - SCARICA

Viaggio nell'Inferno - Bando per lettori e attori non professionisti - SCARICA

Dalle parole al bronzo - locandina estate 2021 - SCARICA

Omaggio a Dante/CGIL Umbria – locandina inverno 2021 - SCARICA

... E USCIREMO A RIVEDER LE STELLE Tredici incontri dedicati all'Inferno di Dante. DEBUTTO NELL’ESTATE 2021 IN VAL DI NON ALL’INTERNO DELLA RASSEGNA ESTIVA "IN VIAGGIO CON..." DELLA COMUNITÀ DELLA VAL DI NON. PROPOSTA ANCORA DISPONIBILE. Vai al calendario Ph. Francesca Dusini. “Se tu segui tua stella, non puoi fallire a glorïoso porto, se ben m’accorsi ne la vita bella; e s’io non fossi sì per tempo morto, veggendo il cielo a te così benigno, dato t’avrei a l’opera conforto." Inferno , XV, 55-60. Leggi tutto VIAGGIO NELL’INFERNO. E usciremo a riveder le stelle… Tredici incontri dedicati all’ Inferno di Dante. Il ciclo prevede i seguenti titoli: 1. Nel mezzo del cammin di nostra vita. Sotto il cielo di Dante (canto I) 2. Oltre la porta (canto III) 3. Francesca e Paolo (canto V) 4. La profezia di Ciacco (canto VI) 5. La profezia di Farinata (canto X) 6. Pier della Vigna. La macchina del fango (canto XIII) 7. I simoniaci (canto XIX) 8. I barattieri. Una tangentopoli ante litteram - Prima parte (canto XXI) 9. I barattieri. Una tangentopoli ante litteram - Seconda parte (canto XXII) 10. L'ultimo viaggio di Ulisse (canto XXVI) 11. Guido da Montefeltro. Un consigliere di frode (canto XXVII) 12. Il conte Ugolino (canto XXXIII) 13. Inferno 2.0 - Dante nel nostro tempo In ciascun incontro, la lettura del canto è preceduta da un momento di approfondimento e di riflessione. Nell’ottica dello slow theatre , quando possibile si cerca di allargare l'esperienza della lettura pubblica anche ai “Malebranche”, un gruppo di ‘volontari della cultura’ che, dopo aver seguito un breve percorso formativo dedicato allo studio dell’ Inferno di Dante e all’apprendimento dei primi rudimenti della dizione e della lettura espressiva, sono messi nella condizione di prendere parte come lettori ai tredici appuntamenti del ciclo. PRESENTAZIONE - da comunicato stampa di presentazione del ciclo. “Salperemo esplorando il cielo di Dante, quello che lo sovrastava nella notte dello smarrimento nella selva oscura. Sarà una serata particolarmente varia, in cui porremo le basi del viaggio, stabiliremo le coordinate di partenza e, anche con l’aiuto di un esperto di astronomia, ci riempiremo gli occhi con le luci delle stelle, delle quali ci rimarrà solo il ricordo dopo che ci saremo addentrati nella cavità infernale. Poi, già nel secondo incontro, varcheremo la soglia dell’Inferno: «Per me si va nella città dolente…» - canto III. La prima schiera di anime dannate che incontreremo sarà quella degli ignavi, che Gramsci avrebbe forse chiamato degli indifferenti e per cui non avrebbe provato, come Dante, nessuna pietà: «Credo che vivere voglia dire essere partigiani». La poesia di Dante va senz’altro compresa contestualizzandola storicamente in maniera seria e rigorosa, ma può aiutarci a leggere l’oggi, a creare collegamenti. Questo approccio, volto a connettere Dante con altri grandi uomini della storia e anche con l’attualità più prossima, caratterizzerà tutto il nostro ‘viaggio’. Così, la tragica storia di Pier della Vigna - canto XIII - ci porterà a riflettere anche su quel meccanismo malato che oggi chiameremmo ‘macchina del fango’; dalla bolgia dei barattieri - canti XXI e XXII, ai quali dedicheremo ben due incontri, creando una sorta di spettacolo in due tempi - saremo catapultati nella Firenze del 1299, scossa da una tangentopoli ante litteram tanto simile a quella che ha scosso l’Italia nel 1992; poi scopriremo che la riflessione sulle potenzialità straordinarie dell’intelletto umano e sulla necessità di farlo sempre guidare dalla «virtù» - che Dante fa nel canto dedicato ad Ulisse, il XXVI - era tragicamente attuale anche nel 1945 quando venivano sganciate le bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki ed è urgente anche oggi, mentre siamo impegnati in una lotta durissima contro una pandemia che solo con l’aiuto della scienza potremo vincere. Sono alcune tappe di un ‘viaggio’ che ci porterà ad approfondire una decina di canti dell’ Inferno : oltre a quelli già menzionati, il VI e il X, dedicati alle profezie di Ciacco e Farinata, che coinvolgono personalmente l’esule Dante; il canto XIX dedicato ai simoniaci, alias gli uomini di chiesa corrotti; il canto XVII dedicato al consigliere di frode Guido da Montefeltro; infine, il canto XXXIII, in cui è narrata la storia del Conte Ugolino. E anche l’ultima serata sarà molto particolare, portandoci ad esplorare l’idea di Inferno nella poesia contemporanea.” 2021 - luglio/agosto - VAL DI NON (TN) - DEBUTTO Presentato per la prima volta dal vivo come ciclo di tredici incontri nell'ambito della rassegna estiva "In viaggio con..." della Comunità della Val di Non. CREDITI VIAGGIO NELL’INFERNO è presentato per la prima volta dal vivo nell’estate 2021 all’interno dell’ XI edizione di “IN VIAGGIO CON…”, rassegna di lezioni-spettacolo dedicate ad un’opera letteraria promossa dalla Comunità della Valle di Non. CREDITI LUGLIO-AGOSTO 2021 / IN VIAGGIO CON… / XI EDIZIONE VIAGGIO NELL’INFERNO E usciremo a riveder le stelle… Tredici incontri dedicati all’ Inferno di Dante. 1 luglio - 12 agosto 2021 Voci recitanti: ELENA GALVANI E JACOPO LAURINO con la partecipazione degli allievi del seminario di lettura espressiva “I malebranche”: Alessandra Bertagnolli, Ciro Borriello, Donatella Cicolini, Anna Endrizzi, Nicola Endrizzi, Francesca Inama, Lia Inama, Chiara Leonardi, Giuseppe Manca, Maria Cristina Menapace, Paola Musumeci, Licia Nicoli, Maria Pellegrini, Sonia Petteni, Nadia Sandri, Saverio Sculli, Paola Tullio, Manuel Turcano, Margherita Valentini, Clarissa Visintainer, Grazia Zanon. Accompagnamento musicale a cura della SCUOLA MUSICALE CELESTINO ECCHER: violoncello - Ivo Brigadoi; tastiere - Massimo Faes; chitarra e voce - Loris Ghezzi; percussioni - Mattia Menapace. Tecnici audio, luci e video: Leonardo Colizzoli, Loris Ghezzi, Sofia Ghezzi, Giovanni Molinari - ADM SERVICE e Matteo Rosati, Lorenzo Graiff - FILODRAMMATICA AMICIZIA DI ROMENO. Documentazione foto e video: Francesca Dusini e Marco Rauzi - ANANAS VIDEO. Ideazione del format “IN VIAGGIO CON ...”: ASSESSORATO ALLA CULTURA DELLA COMUNITÀ DELLA VAL DI NON. Direzione artistica: GRUPPO TEATRALE “MORENO CHINI” e STRADANOVA SLOW THEATRE. Organizzazione dei percorsi formativi sul territorio: ASSOCIAZIONE PONTI. IL CICLO È PRODOTTO DA la Comunità della Val di Non con la collaborazione di Gruppo Teatrale “Moreno Chini”, Associazione Ponti, Stradanova Slow Theatre e Scuola di musica Celestino Eccher, e dei Comuni di Borgo d’Anaunia, Cavareno, Contà, Cles, Denno, Novella, Predaia, Romeno, Ronzone, Ruffré-Mendola, Sporminore, Sfruz, Ville d’Anaunia, con il contributo di Fondazione CARITRO. DATE 1 luglio, giovedì | ore 21.00. NEL MEZZO DEL CAMMIN DI NOSTRA VITA. SOTTO IL CIELO DI DANTE (canto I). Predaia, fraz. di Vervò - Parco archeologico San Martino (in caso di maltempo, sala polifunzionale). 6 luglio, martedì | ore 21.00. (Rimandato a mercoledì 7 per sovrapposizione con semifinale UEFA EURO 2020). OLTRE LA PORTA (canto III). Cles - Piazza C. Battisti (in caso di maltempo, Cinema Teatro). 8 luglio, giovedì | ore 21.00. FRANCESCA E PAOLO (canto V). Borgo d’Anaunia, fraz. di Malosco - Località fontanelle. 13 luglio, martedì | ore 21.00. LA PROFEZIA DI CIACCO (canto VI). Sfruz - Parco comunale (in caso di maltempo, sala polifunzionale). 15 luglio, giovedì | ore 21.00. LA PROFEZIA DI FARINATA (canto X). Novella, località Arsio - Casa Corazza in p.zza Stefano Zuech, cortile interno (in caso di maltempo, Brez, Sala polifunzionale San Giovanni). 20 luglio, martedì | ore 21.00. PIER DELLA VIGNA. LA MACCHINA DEL FANGO (canto XIII). Ville d'Anaunia - Castel Nanno (in caso di maltempo, sala interna). 22 luglio, giovedì | ore 21.00. I SIMONIACI (canto XIX). Ronzone - Giardino della rosa (in caso di maltempo, sala all’ultimo piano del Municipio). 27 luglio, martedì | ore 21.00. I BARATTIERI. UNA TANGENTOPOLI ANTE LITTERAM - PRIMA PARTE (canto XXI). Ruffré-Mendola, fraz. Passo Mendola - Salone della Villa Imperiale. 29 luglio, giovedì | ore 21.00. I BARATTIERI. UNA TANGENTOPOLI ANTE LITTERAM - SECONDA PARTE (canto XXII). Sporminore - Palazzi Spaur (in caso di maltempo, località Pineta). 3 agosto, martedì | ore 21.00. L'ULTIMO VIAGGIO DI ULISSE (canto XXVI). Denno - Piazzetta Belfanti (in caso di maltempo, Auditorium del Polo Scolastico). 5 agosto, giovedì | ore 21.00. GUIDO DA MONTEFELTRO. UN CONSIGLIERE DI FRODE (canto XXVII). Contà, fraz. di Terres - Castello di Terres (in caso di maltempo, Teatro comunale di Cunevo). 10 agosto, martedì | ore 21.00. IL CONTE UGOLINO (canto XXXIII). Romeno - Piazza padre Luigi Graiff (in caso di maltempo, Auditorium della scuola primaria, via Monsignor Luigi Rosati, 1). 12 agosto, giovedì | ore 21.00. INFERNO 2.0 - DANTE NEL NOSTRO TEMPO - Viaggio agli Inferni del secolo di Dino Buzzati. Cavareno - Parco alla Pineta di Cavareno, anfiteatro naturale (in caso di maltempo, sala della Cassa Rurale). Servizio di prenotazione chiamando il numero 0463/601611 in orario di ufficio, a partire dal 14 giugno 2021. PROGETTI COLLATERALI LA VITA DI DANTE ALIGHIERI SCRITTA DA GIOVANNI BOCCACCIO... LETTA AL TELEFONO! Con un gruppo di utenti, operatori e volontari del Centro di Salute Mentale di Cles e Mezzolombardo: Nada Bakhos, Donatella Cicolini, Anna Maria Dell’Eva, Vito Manto, Valentina Nicolini, Giorgio Ruatti, Alessandra Slucca, Mattia Tezzon, Graziano Tramonti. PROGRAMMA (telefonando tra le 18 e le 19 nelle date e ai numeri indicati): LA NASCITA E GLI STUDI DI DANTE 5 luglio (3517363029-Mattia Tezzon) / 19 luglio (3515704275-Vito Manto) / 2 agosto (3515704275-Vito Manto). L’AMORE PER BEATRICE 6 luglio (3515704275-Nada Bakhos) / 20 luglio (3515704275-Nada Bakhos) / 3 agosto (3515704275-Nada Bakhos). LA MORTE DI BEATRICE 7 luglio (3515704275-Donatella Cicolini) / 21 luglio (3515704275-Donatella Cicolini) / 4 agosto (3515704275-Donatella Cicolini). IL MATRIMONIO DI DANTE 8 luglio (3517363029-Graziano Tramonti) / 22 luglio (3517363029-Graziano Tramonti) / 5 agosto (3517363029-Graziano Tramonti). CURE FAMILIARI E PUBBLICHE DI DANTE 9 luglio (3517363029-Mattia Tezzon) / 23 luglio (3515704275-Donatella Cicolini) / 6 agosto (3515704275-Giorgio Ruatti). FATTEZZE E COSTUMI DI DANTE 12 luglio (3515704275-Vito Manto) / 26 luglio (3515704275-Donatella Cicolini) / 9 agosto (3515704275-Vito Manto). L’ESILIO DI DANTE 13 luglio (3515704275-Giorgio Ruatti) / 27 luglio (3515704275-Giorgio Ruatti) / 10 agosto (3515704275-Giorgio Ruatti). CARATTERE DI DANTE 14 luglio (3517363029-Valentina Nicolini) / 28 luglio (3517363029-Valentina Nicolini) / 11 agosto (3515704275-Valentina Nicolini). LA MORTE DI DANTE 15 luglio (3515704275-Anna Maria Dell’Eva) / 29 luglio (3515704275-Anna Maria Dell’Eva) / 12 agosto (3515704275-Anna Maria Dell’Eva). GLI ULTIMI TREDICI CANTI DEL PARADISO 16 luglio (3515704275-Alessandra Slucca) / 30 luglio (3515704275-Alessandra Slucca) / 13 agosto (3515704275-Alessandra Slucca). AUDIOLIBRO DIFFUSO Oltre alle serate dal vivo, è possibile ascoltare i canti dell’ Inferno con il proprio cellulare attraverso vari QR Code disseminati nella valle: CANTO I - Fraz. Dardine, Predaia - Chiesetta di San Marcello - Lettura di Jacopo Laurino. CANTO III - Cles - Chiesetta di San Vigilio di Pez - Lettura di Elena Galvani. CANTO V - Fraz. Fondo, Borgo d’Anaunia - Lago Smeraldo - Lettura di Jacopo Laurino e Elena Galvani. CANTO VI - Sfruz - Parco comunale - Frammento dallo spettacolo Il folle volo , con Paolo Bertagnolli, Barbara Facchini e Flavio Torresani. CANTO X - Fraz. Arsio, Novella - Piazza Stefano Zuech - Frammento dallo spettacolo Il folle volo , con Paolo Bertagnolli, Barbara Facchini e Flavio Torresani. CANTO XIII - Fraz. Nanno, Ville d’Anaunia - Piazza di San Biagio - Frammento dallo spettacolo Il folle volo , con Paolo Bertagnolli, Barbara Facchini e Flavio Torresani. CANTO XIX - Ronzone - Giardino della rosa - Frammento dallo spettacolo Il folle volo , con Paolo Bertagnolli, Barbara Facchini e Flavio Torresani. CANTO XXI - Fraz. Ruffré, Ruffré-Mendola - loc. Mas de la Val, Laghetti - Lettura di Teresita Fabris. CANTO XXII - Sporminore - Piazza Anaunia - Lettura di Toni Comello. CANTO XXVI - Denno - Chiesetta di Sant’Agnese - Lettura di Jacopo Laurino e Elena Galvani. CANTO XXVII - Fraz. Terres, Contà - Biblioteca - Frammento dallo spettacolo Il folle volo , con Paolo Bertagnolli, Barbara Facchini e Flavio Torresani. CANTO XXXIII - Romeno - Piazza G. B. Lampi - Frammento dallo spettacolo Il folle volo , con Paolo Bertagnolli, Barbara Facchini e Flavio Torresani. SONETTI - Cavareno - Piazza G. Prati - Tanto gentile e tanto onesta pare / Lettura di Elena Galvani - Guido, i’ vorrei che tu e Lapo ed io / Lettura di Jacopo Laurino. 2021 - luglio/agosto - ROVERETO (TN) Presentato come ciclo di tre incontri nei parchi Corna Calda di Lizzana e alla Ruina di Marco all’interno del programma Rovereto Estate 2021. CREDITI VIAGGIO NELL’INFERNO è presentato nell’estate 2021 come ciclo di tre incontri intitolato DANTE NOSTRO CONTEMPORANEO nei parchi Corna Calda di Lizzana e alla Ruina di Marco all’interno del programma Rovereto Estate 2021. CREDITI LUGLIO-AGOSTO 2021 / ROVERETO ESTATE 2021 DANTE NOSTRO CONTEMPORANEO 1321-2021 16 luglio - 26 agosto 2021 Voci recitanti: ELENA GALVANI E JACOPO LAURINO. Accompagnamento musicale: al violoncello, Ivo Brigadoi (nella serata del 16 luglio 2021); alla chitarra, Fabrizia Dalpiaz (nella serata del 30 luglio 2021); “Aria Harps” del CDM - Centro Didattico MusicaTeatroDanza di Rovereto, con alle arpe Silvia Cagol, Federica Miorandi, Caterina Azzolini, Maria Riccadonna e alle percussioni Marianna Fornasa (nella serata del 26 agosto 2021). Tecnico audio e luci: Andrea Fornasa. IL CICLO È PRODOTTO DA il Comune di Rovereto in collaborazione con il Gruppo Teatrale “Moreno Chini” e Stradanova Slow Theatre. DATE 16 luglio, venerdì | ore 20.00. FRANCESCA E PAOLO (canto V). Lizzana - Parco Corna Calda. 30 luglio, venerdì | ore 20.00. L’ULTIMO VIAGGIO DI ULISSE (canto XXVI). Lizzana - Parco Corna Calda. 26 agosto, giovedì | ore 20.00. IL CONTE UGOLINO (canto XXXIII). Marco - Parco alla Ruina. PRESENTAZIONE La tradizione della lectura Dantis esiste dal 1300, da quando Giovanni Boccaccio, a Firenze, cominciò a leggere e a commentare davanti a un pubblico i canti della Divina Commedia . Da allora quella tradizione non si è mai persa. Ciclicamente è ritornata. E in altri luoghi e in altre epoche pubblici diversi si sono raccolti per ascoltare le parole di Dante come fossero quelle di un loro poeta contemporaneo. Un poeta lontano, certo da contestualizzare storicamente in maniera seria e rigorosa, ma che può sempre aiutarci a leggere l’oggi. Bastano due leggii, due voci - una maschile e una femminile - un po’ di musica e la parola di Dante. Ogni sera un canto dell’ Inferno . Prima il commento, poi la lettura. E i versi tornano a risuonare - “la bocca mi basciò tutto tremante”… “de’ remi facemmo ali al folle volo”… “la bocca sollevò dal fiero pasto”… - e i grandi personaggi riprendono vita. 2021 - luglio - TRENTO (TN) Presentato come ciclo di quattro incontri nei Giardini di Piazza Dante a Trento all’interno di un programma dedicato al monumento dantesco di Trento. CREDITI VIAGGIO NELL’INFERNO è presentato nell’estate 2021 come ciclo di quattro incontri intitolato NELLA SELVA DI PIAZZA DANTE nei Giardini di Piazza Dante a Trento. CREDITI LUGLIO 2021 / TRENTO NELLA SELVA DI PIAZZA DANTE Monumenti, idee, anniversari. 7 - 28 luglio 2021 Voci recitanti: ELENA GALVANI E JACOPO LAURINO. Interventi storici a cura di TOMMASO BALDO, LUCA CARACRISTI, FABRIZIO RASERA, ELENA TONEZZER. Coordinamento: ELENA TONEZZER. Tecnici audio e luci: Leonardo Colizzoli, Loris Ghezzi, Sofia Ghezzi - ADM SERVICE. IL CICLO È PRODOTTO DA la Fondazione Museo storico del Trentino e il Comune di Trento in collaborazione con il Gruppo Teatrale “Moreno Chini” e Stradanova Slow Theatre. DATE Tutti gli incontri hanno luogo nei Giardini di Piazza Dante, nei pressi della Palazzina Liberty. In caso di pioggia: spazio interno del Liber Cafè (al piano terra della palazzina Liberty) nel rispetto delle normative anti Covid vigenti. 7 luglio, mercoledì | ore 18.00. LA PROFEZIA DI CIACCO (canto VI). Introduzione storica di Luca Caracristi, sul tema “Un parco di storie, da fiume a giardino”. 14 luglio, mercoledì | ore 18.00. LA PROFEZIA DI FARINATA (canto X). Introduzione storica di Tommaso Baldo, sul tema “Il monumento di Dante, ombelico del mondo”. 21 luglio, mercoledì | ore 18.00. I SIMONIACI (canto XIX). Introduzione storica di Fabrizio Rasera, sul tema “I volti di Dante. Conflitti politici e culturali intorno al grande simbolo unitario”. 28 luglio, mercoledì | ore 18.00. GUIDO DA MONTEFELTRO. UN CONSIGLIERE DI FRODE (canto XXVII). Introduzione storica di Elena Tonezzer, sul tema “Fantasmi di bronzo, monumenti civili in Tirolo prima della Grande Guerra”. PRESENTAZIONE Nel 2021 Dante Alighieri è celebrato soprattutto perché si contano 700 anni dalla sua morte. A Trento si festeggia anche un altro anniversario, quello del grande monumento che, esattamente 125 anni fa, venne dedicato al Poeta della Divina Commedia . Dal 1896, la colossale statua firmata da Cesare Zocchi saluta chi arriva in città con il treno e sono centinaia le fotografie di manifestazioni, feste ed eventi organizzati ai suoi piedi. Perché venne eretta una statua dedicata a Dante proprio a Trento? Come era il parco in cui venne posta? Aveva un significato politico? La Fondazione Museo storico del Trentino, in collaborazione con il Comune di Trento, dedica alle storie legate al monumento una mostra ospitata nel parco di piazza Dante da giovedì 1 luglio. Ogni mercoledì di luglio, alle ore 18, nei pressi della Palazzina Liberty del parco di piazza Dante, sarà approfondito un aspetto della storia della piazza, del monumento, del suo uso simbolico e del rapporto con altri monumenti eretti in Tirolo. In ogni appuntamento sarà anche possibile ascoltare l’analisi e la lettura di un canto dell’ Inferno curate da Elena Galvani e Jacopo Laurino di Stradanova Slow Theatre. IL PERCORSO NELL’ INFERNO A CURA DI ELENA GALVANI E JACOPO LAURINO. Un breve percorso alla ricerca dei fili che collegano quattro fra i canti più ‘politici’ dell’Inferno: VI, X, XIX, XXVII. La storia contemporanea irrompe nella Divina Commedia nel canto VI dell’ Inferno , quando Dante incontra, fra i golosi, il primo dannato fiorentino. Ciacco ‘fotografa l’oggi’ e prevede i fatti che accadranno nelle settimane e nei mesi immediatamente successivi al viaggio oltremondano di Dante. E, senza farne il nome, evoca un personaggio che lavora nell’ombra, manovrando le violente lotte di parte che dilaniano Firenze. Farinata, nel canto X, completa il mosaico, aggiungendo tasselli di storia appartenenti sia ad un passato che ad un futuro più remoti e preannunciando l’irrevocabilità dell’esilio di Dante. Ma quell’oscuro personaggio evocato da Ciacco inizia a profilarsi nel canto XIX, nella bolgia dei simoniaci, seppur attraverso le parole di un papa dannato che profetizza la dannazione di un suo successore. Nel canto XXVII, finalmente, papa Bonifacio VIII salta sulla ribalta del dramma medievale, come un Mefistofele ante litteram nascosto sotto le bianche vesti papali, capace di ingannare e corrompere l’animo di uno dei condottieri e uomini politici più intelligenti e influenti del 1200: Guido da Montefeltro. 2021 - gennaio/marzo - DIRETTA FACEBOOK SULLA PAGINA DELLA CGIL UMBRIA - PRE-DEBUTTO Prima di essere presentato dal vivo nell’estate del 2021, VIAGGIO NELL’INFERNO è stato presentato durante la pandemia di COVID-19 come ciclo di dieci incontri online all’interno della rassegna “Happy hour-alcool free” della SPI-CGIL Alto Tevere. CREDITI VIAGGIO NELL’INFERNO è presentato online nell’inverno 2021 durante la pandemia di COVID-19 come ciclo di dieci incontri intitolato OMAGGIO A DANTE all’interno della rassegna “Happy hour-alcool free” della SPI-CGIL Alto Tevere. CREDITI GENNAIO-MARZO 2021 / FACEBOOK CGIL UMBRIA OMAGGIO A DANTE 26 gennaio – 30 marzo 2021 Voci recitanti: ELENA GALVANI E JACOPO LAURINO. Commento storico: AMEDEO ZUPI. Con la partecipazione di Patrizia Venturini (segretaria generale Lega Spi Cgil dell'Alto Tevere), Filippo Ciavaglia (segretario generale Cgil Umbria), Domenico Maida (segretario generale Flc Cgil dell’Umbria), Ivana Galli (segretaria confederale della Cgil), Fabrizio Fratini, Giuliana Renelli e Vanda Scarpelli (Camera del Lavoro di Perugia), Matias Cravero (Cgil - Rete degli Studenti Medi Umbria), Placido Rizzotto. Modera: FABRIZIO RICCI (ufficio stampa Cgil Umbria). IL CICLO È PRODOTTO DA SPI-CGIL Alto Tevere e CGIL di Perugia in collaborazione con FLC-CGIL, sindacato della scuola, Rete degli Studenti Medi di Perugia, Gruppo Teatrale “Moreno Chini” e Stradanova Slow Theatre. DATE In diretta facebook sulla pagina della CGIL UMBRIA. 26 gennaio, martedì | ore 18.00. LA FIRENZE DI DANTE (commento storico di Amedeo Zupi). 2 febbraio, martedì | ore 18.00. ODIO GLI INDIFFERENTI (canto III). 9 febbraio, martedì | ore 18.00. LA PROFEZIA DI CIACCO (canto VI). 16 febbraio, martedì | ore 18.00. LA PROFEZIA DI FARINATA (canto X). 23 febbraio, martedì | ore 18.00. PIER DELLA VIGNA. LA MACCHINA DEL FANGO (canto XIII). 2 marzo, martedì | ore 18.00. I SIMONIACI (canto XIX). 9 marzo, martedì | ore 18.00. I BARATTIERI. UNA TANGENTOPOLI ANTE LITTERAM (canto XXI). 16 marzo, martedì | ore 18.00. L'ULTIMO VIAGGIO DI ULISSE (canto XXVI). 23 marzo, martedì | ore 18.00. GUIDO DA MONTEFELTRO. UN CONSIGLIERE DI FRODE (canto XXVII). 30 marzo, martedì | ore 18.00. IL CONTE UGOLINO (canto XXXIII). Il ciclo OMAGGIO A DANTE è stato preceduto, nel novembre 2020, da un incontro isolato (sempre online all’interno della rassegna “Happy hour-alcool free” della SPI-CGIL Alto Tevere) dedicato al canto V dell’ Inferno : 17 novembre 2020, martedì | ore 18.00. IL V DELL’ INFERNO PRESENTAZIONE - da comunicato stampa a conclusione del ciclo. Un appuntamento fisso: tutti i martedì all’ora dell’aperitivo. Un luogo dove incontrarsi, anche se virtualmente: la pagina facebook della CGIL UMBRIA. Una comunità di persone che è andata via via ingrandendosi, unita da un obiettivo comune: scoprire cosa può avere da dire oggi la poesia di Dante, a settecento anni dalla morte del Poeta. Questi gli ingredienti del ciclo di dieci appuntamenti intitolato OMAGGIO A DANTE e dedicato alla prima cantica della Divina Commedia . Prima di intraprendere il ‘viaggio’ nell’ Inferno , un primo incontro è servito per inquadrare storicamente l’opera: Amedeo Zupi - che anche in tutti gli incontri successivi si è occupato di integrare la lettura poetica con brevi approfondimenti storici - ha ricostruito le vicende politiche e la situazione sociale della Firenze di Dante. Poi, già nel secondo incontro, si è varcata la soglia dell’Inferno, con la guida dei due attori e interpreti danteschi Elena Galvani e Jacopo Laurino: “Per me si va nella città dolente…” - canto III. La prima schiera di anime dannate è quella degli ignavi, che Gramsci avrebbe forse chiamato degli indifferenti e per cui non avrebbe potuto provare, come Dante, nessuna pietà: “Credo che vivere voglia dire essere partigiani”. La poesia di Dante va senz’altro compresa contestualizzandola storicamente in maniera seria e rigorosa, ma può aiutarci a leggere l’oggi, a creare collegamenti. Questo approccio, volto a connettere Dante con altri grandi uomini della storia e anche con l’attualità più prossima, ha caratterizzato tutto il ciclo. Così, la riflessione sull’indifferenza contenuta nel terzo canto dell’ Inferno è stata illuminata anche dalle parole di Gramsci; la tragica storia di Pier della Vigna - canto XIII - ha aiutato a riflettere su quel meccanismo malato che oggi chiameremmo “macchina del fango”; dalla bolgia dei barattieri - canti XXI e XXII - si è stati catapultati nella Firenze del 1299, scossa da una tangentopoli ante litteram che si è rivelata tanto simile alla tangentopoli che ha scosso l’Italia nel 1992; e si è scoperto che la riflessione sulle potenzialità straordinarie dell’intelletto umano e sulla necessità di farlo sempre guidare dalla “virtù” - che Dante fa nel canto dedicato ad Ulisse, il XXVI - era attuale anche nel 1945 quando venivano sganciate le bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki ed è urgente anche oggi, mentre siamo impegnati in una lotta durissima contro una pandemia che solo con l’aiuto della scienza potremo vincere. Tappa dopo tappa, il viaggio nell’ Inferno , partendo dal terzo canto è approdato al canto trentatreesimo, in cui è narrata la storia del Conte Ugolino. Nelle tappe intermedie, sono stati approfonditi una decina di canti: oltre a quelli già menzionati, il VI e il X, dedicati alle profezie di Ciacco e Farinata, che coinvolgono personalmente l’esule Dante; il canto XIX dedicato ai simoniaci, alias gli uomini di chiesa corrotti; il canto XVII dedicato al consigliere di frode Guido a Montefeltro. Semplice la struttura di ogni incontro, della durata di circa un’ora: gli attori Elena Galvani e Jacopo Laurino, dopo aver fornito agli ascoltatori le chiavi necessarie per comprendere e ‘attualizzare’ le terzine dantesche - coadiuvati, come già detto, da Amedeo Zupi nell’inquadramento storico della poesia - davano lettura del canto commentato. Vera sorpresa, la straordinaria partecipazione del pubblico, sempre più numeroso e sempre più partecipe con commenti in chat . Viaggio nell'Inferno - locandina estate 2021 - SCARICA Viaggio nell'Inferno - cartolina estate 2021 - SCARICA Viaggio nell'Inferno - Bando per lettori e attori non professionisti - SCARICA Dalle parole al bronzo - locandina estate 2021 - SCARICA Omaggio a Dante/CGIL Umbria – locandina inverno 2021 - SCARICA