• FiabaNorandino DisegnoCaludiu

LA FIABA DEL RE NORANDINO2018

Spettacolo liberamente tratto dal canto XVII dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto.

DEBUTTO: 19 APRILE 2018 PRESSO ILTEATRO DELLE SCUOLE ELEMENTARI DI TAIO-PREDAIA (TN), CON I RAGAZZI DEL LABORATORIO DI TEATRO DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO DI TAIO.

Laboratorio di teatro dell’Istituto Comprensivo di Taio.
La collaborazione tra Stradanova Slow Theatre e l'Istituto Comprensivo di Taio è iniziata nel 2004 e si è rafforzata nel corso degli anni, con il coinvolgimento del Gruppo Teatrale “Moreno Chini” e dell’Associazione Ponti, dando vita ad una vera e propria realtà di produzione teatrale ormai stabile all'interno del mondo scolastico.

Gli spettacoli prodotti con L'istituto Comprensivo di Taio
2018 – LA FIABA DEL RE NORANDINO. Dal canto XVII dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto.
2017 - GIANNI SCHICCHI. Dall'opera di Giacomo Puccini e Giovacchino Forzano.
2014 - IL SEGRETO DEL BOSCO VECCHIO. Studio liberamente tratto dall'omonimo romanzo di Dino Buzzati e dall'omonimo film di Ermanno Olmi.
2012/2013 - IL PICCOLO RIVOLUZIONARIO - Tributo a Iqbal Masih.
2011 - L'AMORE DELLE TRE MELAGRANE. Da Italo Calvino, Carlo Gozzi e Sergej Prokofiev.
2011 - VORREI TANTO VORREI TUTTO. Storia di una bimba di nome Anne Frank.
2009/2010 - GIANNI SCHICCHI. Dall'opera di Giacomo Puccini e Giovacchino Forzano.
2006/2007 - COME LE PIANTE POSSONO FIORIRE SE CADE TANTA NEVE. Da Bertolt Brecht. Evento facente parte del Progetto Brecht.
2005 - L'AMORE DELLE TRE MELARANCE. Dall'opera omonima di Sergej Prokofiev.
2004 - L'ELISIR D'AMORE. Dall'opera omonima di Gaetano Donizetti.

Considerazioni di una Professoressa.
Riguardo a tutte queste esperienze si potrebbe parlare a lungo e raccontare difficoltà, soddisfazioni, fatiche e aneddoti simpatici, ma voglio invece soffermarmi ad analizzare le ricadute dell’attività teatrale sugli alunni. Dopo aver seguito per anni questo laboratorio con il supporto di esperti, posso affermare che l’esperienza teatrale lascia sicuramente un segno nei ragazzi. La lettura approfondita di un copione li abitua a cogliere le intenzioni dell’autore, i significati più profondi di molte espressioni, migliora le loro capacità di lettura e arricchisce il loro bagaglio lessicale. Il soffermarsi sul testo aiuta molto anche i ragazzi stranieri, che conoscono la lingua italiana in modo ancora incerto o parziale. Imparare un copione a memoria e soprattutto sapere quando è il momento di dire la propria battuta aiuta a trovare strategie personali per memorizzare e per mantenere la concentrazione, abilità indispensabili per uno studente, ma che alcuni ragazzi riescono a sviluppare più in questo laboratorio che nel loro lavoro scolastico. Recitare insieme, inoltre, sviluppa anche uno spirito di gruppo e un senso di responsabilità verso un’attività comune, dove ognuno è un elemento indispensabile per il buon esito del lavoro. Infine, siccome recitare davanti a tante persone mette a quasi tutti molta paura, riuscire ad affrontare un pubblico aiuta a controllare le proprie emozioni e l’acquisizione di tutte queste abilità aumenta la propria autostima e molti ragazzi diventano più sicuri. Un successo sul palcoscenico può incoraggiare soprattutto chi non è abituato a successi sui banchi di scuola e può aiutarlo a capire che dietro ogni vittoria c’è sempre una fatica.
La responsabile del Laboratorio di Teatro, Nadia Emer.

… Il nostro re, che Norandin s’appella,
Molti e molt’anni ha avuto il core ardente
De la leggiadra e sopra ogn’altra bella
Figlia del re di Cipro: e finalmente
Avutala per moglie, iva con quella,
Con cavallieri e donne in compagnia;
E dritto avea il camin verso Sorìa.

Da l’Orlando Furioso, canto XVII, ottava 26.

2018 – TAIO – PREDAIA (TN) – 19 e 20 aprile - DEBUTTO

CREDITI
“La fiaba del re Norandino" viene realizzato per la prima volta con i ragazzi del Laboratorio di teatro dell’Istituto Comprensivo di Taio nell’anno scolastico 2017-2018


CREDITI

L’Associazione Ponti e il Gruppo Teatrale “Moreno Chini”
con Stradanova Slow Theatre
l’Istituto Comprensivo di Taio
e il Comune di Predaia

presenta

“LA FIABA DEL RE NORANDINO”
Spettacolo liberamente tratto dal canto XVII dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto.
19 e 20 aprile 2018

Con i ragazzi del Laboratorio di Teatro dell’Istituto Comprensivo di Taio curato dall’insegnante Mimmi Vinotti:
Malak Abdenbi, Cl 2^B, Beatrice Bertazza, Cl 1^A, Vasile Marian Bizau, Cl 1^B, Carolina Ceci, Cl 2^A, Salima Chenafa, Cl 2^B, Patrick Chini, Cl 2^A, Anna Covi, Cl 1^B, Riccardo D’amico, Cl 1^A, Francesca Dallatorre, Cl 2^B, Bilal El Abbas, Cl 2^A, Jacopo Inama, Cl 3^B, Rajni Kaur, Cl 2^A, Luca Leoni, Cl 3^B, Perla Margoni, Cl 1^B, Denis Mihai Nistor, Cl 2^A, Claudiu Andrei Pamfil, Cl 1^A, Ashima Paramjit, Cl 2^A, Shagun Saini, Cl 2^A, Nicole Sandri, Cl 2^A, Chiara Santini, Cl 1^B, Christian Scapin, Cl 1^A, Mattia Zadra, Cl 3^B

Con il prezioso supporto di Nadia Emer e Barbara Widmann del Gruppo Teatrale “Moreno Chini”.

Testo e regia di Elena Galvani e Jacopo Laurino.

La fiaba del re Norandino - locandina 2018 - SCARICA

La fiaba del re Norandino - foglio di sala 2018 - SCARICA