• 18.NonSoPercheHoUcciso-4WEB
  • 1.20130720 150628WEB
  • 2.20130720 150538WEB
  • 3.20130720 150309WEB
  • 4.20130720 150556WEB
  • 5.20130720 150515WEB
  • 6.20130720 150710WEB
  • 7.20130720 150732WEB
  • 8.20130720 150920WEB
  • 9.20130720 150900WEB
  • 10.20130720 151725WEB
  • 11.20130721 114730WEB
  • 11b.20130723 181843WEB
  • 11c.20130723 182044WEB
  • 11d.20130723 181941WEB
  • 11e.20130723 184442WEB
  • 11f.20130723 185605WEB
  • 12.NonSoPercheHoUcciso-2WEB
  • 13.02-DSC 0006WEB
  • 14.18-DSC 0425WEB
  • 15.13-DSC 0050WEB
  • 16.NonSoPercheHoUcciso-3WEB
  • 17.NonSoPercheHoUcciso-1WEB
  • 20.NonSoPerchHoUcciso-6WEB
  • 21.NonSoPercheHoUcciso-9WEB
  • 22.NonSoPercheHoUcciso-12WEB
  • 23.NonSoPercheHoUcciso-13WEB
  • 24.NonSoPercheHoUcciso-10WEB
  • 26.NonSoPercheHoUcciso-16WEB
  • 28.NonSoPercheHoUcciso-18WEB
  • 29.NonSoPercheHoUcciso-19WEB
  • 30.NonSoPercheHoUcciso-20WEB
  • 32.NonSoPercheHoUcciso-22WEB
  • 33.NonSoPercheHoUcciso-23WEB
  • 34.NonSoPercheHoUcciso-24WEB
  • 37.NonSoPercheHoUcciso-28WEB
  • 40.NonSoPercheHoUcciso-32WEB
  • 41.NonSoPercheHoUcciso-33WEB
  • 42.NonSoPercheHoUcciso-34WEB
  • 43.NonSoPercheHoUcciso-35WEB
  • 44.16-DSC 0058WEB
  • 45.NonSoPercheHoUcciso-37WEB
  • 46.NonSoPercheHoUcciso-36WEB
  • A.INIZIO.NonSoPercheHoUcciso-38WEB

NON SO PERCHE' HO UCCISOGiallo trentino

2013
NON SO PERCHE’ HO UCCISO. Indagine-spettacolo sulla strage di Vetriolo.
Prima realizzazione del progetto per le biblioteche “Giallo trentino”.

Dopo “Fahrenheit 451”, è il secondo frutto della collaborazione tra Stradanova e la Biblioteca Comunale di Cles.

Una decina di persone si sono impegnate a ricostruire la dinamica dei delitti consumati da Aldo Garollo la sera del 9 dicembre 1946. Ne è nato uno spettacolo narrativo che prova a rispondere alla domanda che ha impegnato la giustizia italiana per oltre 20 anni senza ottenere mai una risposta soddisfacente.
Perché Aldo Garollo ha ucciso?

Con Paolo Damianis, Luca Dapor, Nina Forgione, Irene Franciosi, Miriam Giuliani, Manuel Lorenzini, Ariele Manfrini, Claudia Plotegher, Rocco Rampino, Maria Grazia Ruggeri.
Ideazione e regia di Elena Galvani e Jacopo Laurino.

Leggi tutto
NON SO PERCHE’ HO UCCISO.
Indagine-spettacolo sulla strage di Vetriolo.

Andata in scena: sera del primo di agosto 2013 nella piazzetta Primo Maggio di Cles.

Con
Paolo Damianis
Luca Dapor
Nina Forgione
Irene Franciosi
Miriam Giuliani
Manuel Lorenzini
Ariele Manfrini
Claudia Plotegher
Rocco Rampino
Maria Grazia Ruggeri.

Tecnico luci, audio e video: Loris Ghezzi, ADM service.

Il testo drammaturgico è frutto dell’ “indagine teatrale” sui delitti compiuti da Aldo Garollo la sera del 9 dicembre del 1946, svolta da un gruppo di persone che hanno aderito al progetto “Giallo trentino” bandito dalla Biblioteca Comunale di Cles e da Stradanova Slow Theatre.
Il lavoro di gruppo si è svolto negli spazi messi a disposizione dalla biblioteca di Cles, tra il 19 e il 28 luglio 2013, ed è stato coordinato da Elena Galvani e Jacopo Laurino, che hanno anche curato il testo definitivo e la regia dello spettacolo.
Circa 40 le ore a disposizione, distribuite su due fine settimana.
Il primo fine settimana è stato dedicato all’indagine vera e propria, condotta analizzando i documenti a disposizione: gli atti del processo, alcune fotografie e articoli apparsi sulla stampa locale e nazionale dell’epoca della strage. E’ stato svolto anche un sopralluogo a Vetriolo sui luoghi della strage: in particolare presso l’albergo che era di proprietà dei genitori di Aldo Garollo e presso l’albergo che era di proprietà degli Avancini.
Il secondo fine settimana è servito ad elaborare il copione e allestire lo spettacolo.

Non so perché ho ucciso - cartolina lancio Biblioteca di Cles - SCARICA

Non so perché ho ucciso - locandina lancio Biblioteca di Cles - SCARICA

Non so perché ho ucciso - foglio informativo Biblioteca di Cles - SCARICA

PROGETTI PER LE BIBLIOTECHEFAHRENHEIT 451 - GIALLO TRENTINO

FAHRENHEIT 451 e GIALLO TRENTINO sono progetti attualmente disponibili.

Le schede di presentazione dei progetti nella sezione "Proposte".

NON SO PERCHE’ HO UCCISO. Indagine-spettacolo sulla strage di Vetriolo. Andata in scena: sera del primo di agosto 2013 nella piazzetta Primo Maggio di Cles. Con Paolo Damianis, Luca Dapor, Nina Forgione, Irene Franciosi, Miriam Giuliani, Manuel Lorenzini, Ariele Manfrini, Claudia Plotegher, Rocco Rampino, Maria Grazia Ruggeri. Tecnico luci, audio e video: Loris Ghezzi, ADM service. Il testo drammaturgico è frutto dell’ “indagine teatrale” sui delitti compiuti da Aldo Garollo la sera del 9 dicembre del 1946, svolta da un gruppo di persone che hanno aderito al progetto “Giallo trentino” bandito dalla Biblioteca Comunale di Cles e da Stradanova Slow Theatre. Il lavoro di gruppo si è svolto negli spazi messi a disposizione dalla biblioteca di Cles, tra il 19 e il 28 luglio 2013, ed è stato coordinato da Elena Galvani e Jacopo Laurino, che hanno anche curato il testo definitivo e la regia dello spettacolo. Circa 40 le ore a disposizione, distribuite su due fine settimana. Il primo fine settimana è stato dedicato all’indagine vera e propria, condotta analizzando i documenti a disposizione: gli atti del processo, alcune fotografie e articoli apparsi sulla stampa locale e nazionale dell’epoca della strage. E’ stato svolto anche un sopralluogo a Vetriolo sui luoghi della strage: in particolare presso l’albergo che era di proprietà dei genitori di Aldo Garollo e presso l’albergo che era di proprietà degli Avancini. Il secondo fine settimana è servito ad elaborare il copione e allestire lo spettacolo.